Notizie

PROVA BOX

RIPROVA BOX

28-12-2014

EMISSIONE NUOVA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA (CIE)

Dal 15 Ottobre 2018 nel Comune di Villaga è a pieno regime l’attività di emissione della nuova a Carta d’ Identità Elettronica (CIE).

►   Caratteristiche

       La Carta d’Identità Elettronica ha l’aspetto e le caratteristiche di una carta di credito. E’ dotata di un microprocessore che memorizza le informazioni necessarie alla verifica dell’identità del titolare, compresi gli elementi biometrici come fotografia e impronta digitale. E’ valida per la registrazione e l’accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione erogati attraverso lo SPID, il sistema Pubblico di Identità Digitale. Inoltre contiene l’eventuale consenso o diniego alla donazione di organi e tessuti in caso di morte, che ogni cittadino può esprimere proprio quando chiede la carta di identità. 

►   Chi può richiedere la CIE:

       La nuova carta d’identità elettronica viene rilasciata ai cittadini residenti o dimoranti in questo Comune, i cui dati risultino allineati con l’indice nazionale delle anagrafi, nei seguenti casi:

-   Prima richiesta di carta d’identità;

-   Documento d’identità precedente rubato o smarrito;

-   Documento d’identità precedente scaduto (o nei 180 giorni precedenti la scadenza)

I cittadini italiani residenti all’estero ed iscritti all’A.I.R.E. potranno, invece, richiedere la CIE all’autorità consolare competente.

Non è necessario rinnovare la carta di identità in occasione di cambi di indirizzo e di residenza.

►   Validità

       La validità della carta d’identità elettronica varia a seconda dell’età del titolare e si estende, rispetto alle scadenze sotto indicate, fino al giorno e mese di nascita del titolare immediatamente successiva alla scadenza:

       • Tre anni se rilasciata a minori di anni tre;

       • Cinque anni se rilasciata ai minori di età compresa fra i tre e i diciotto anni;

       • 10 anni per i maggiori di età.

       Le carte di identità in formato cartaceo ed elettronico rilasciate fino all’emissione della CIE mantengono la propria validità fino alla scadenza.

►   Come richiedere la CIE

       Il cittadino deve presentare:

  1. La precedente carta di identità o, in mancanza, un valido documento di riconoscimento o la presenza di 2 testimoni maggiorenni che dichiarino di conoscere l’interessato e che non siano parenti o affini dello stesso. I testimoni non sono necessari quando la carta smarrita o rubata sia stata rilasciata da questo Comune negli ultimi 10 anni.
  2. Una fototessera recente (meno di sei mesi) dello stesso tipo di quelle usate per il passaporto (lo sfondo della foto deve essere bianco).
  3. All’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale/tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione;
  4. In caso di rinnovo o deterioramento, il vecchio documento per la consegna all’operatore comunale mentre in caso di furto o smarrimento occorre la denuncia fatta ai carabinieri o altra autorità di pubblica sicurezza
  5. I minori di cittadinanza italiana devono essere accompagnati da entrambi i genitori che dovranno sottoscrivere l’atto di assenso per l’espatrio contestualmente alla richiesta di rilascio CIE.

L’identificazione del minore avviene mediante i genitori o tramite altro documento di riconoscimento.

A partire dai 12 anni il minore dovrà firmare e depositare le impronte digitali

I cittadini stranieri extra UE devono presentare per il primo rilascio della C.I.E., il passaporto ed il permesso di soggiorno

 L’Ufficiale d’anagrafe o suo delegato al termine dell’operazione rilascerà, al cittadino, la ricevuta della richiesta della CIE

►   Ritiro/consegna del documento

       La consegna della CIE avverrà entro circa sei giorni lavorativi dalla data della richiesta, tramite posta all’indirizzo indicato dal cittadino all’atto della richiesta. Una persona delegata potrà provvedere al ritiro del documento (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune), purché le sue generalità siano state fornite all’operatore comunale al momento della richiesta.

Tenuto conto che non sarà più possibile rilasciare il documento contestualmente alla richiesta, si consiglia di controllare la data di scadenza della propria carta di identità e di rivolgersi all’Ufficio Anagrafe in anticipo rispetto a tale data (non prima comunque di 180 giorni dalla naturale scadenza) per evitare di trovarsi sprovvisti del documento

ATTENZIONE: NEL CASO DI VIAGGIO ALL’ESTERO E’ NECESSARIO RICHIEDERE LA C.I.E. ALMENO 20 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA.

►   Monitoraggio della spedizione

       Il servizio di monitoraggio è disponibile su www.agendacie.interno.gov.it
      Dopo la registrazione al sito è possibile monitorare lo stato di lavorazione della carta di identità elettronica selezionando il pulsante “cerca carta” inserendo il codice fiscale ed il numero della CIE.

►   Costo per il rilascio C.I.E.

  Per il rilascio di nuova carta d’identità elettronica euro 22,00 da versare in contanti il giorno della richiesta;
  Per il rilascio del duplicato euro 27,00 da versare in contanti il giorno della richiesta

►   Altre informazioni.

-   In caso di smarrimento della CIE, il cittadino è tenuto a sporgere regolare denuncia presso le forze dell’ordine; successivamente, contattando il servizio di supporto del Ministero dell’Interno, potrà richiedere l’interdizione del suo documento.

       Ogni altra informazione può essere richiesta all’Ufficio anagrafe durante l’orario di servizio (tel.n.0444-88.60.37) inoltre, è possibile consultare il sito: www.cartaidentita.interno.gov.it

28-10-2018

DISPOSIZIONI ANTICIPATE DI TRATTAMENTO DAT (Bio testamento)

Dal 31 gennaio 2018 è  in vigore la legge 22 dicembre 2017, n.219 avente per oggetto: Norme in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento.

La legge stabilisce che la persona interessata chiamata “disponente” possa esprimere le proprie “Disposizioni Anticipate di Trattamento – DAT”.

 

Che cosa sono le DAT?

Sono delle disposizioni/indicazioni che la persona, in previsione della eventuale futura incapacità di autodeterminarsi, può esprimere in merito alla accettazione o rifiuto di determinati:

-     Accertamenti diagnostici

-     Scelte terapeutiche (in generale)

-     Singoli trattamenti sanitari (in particolare)

Come esprimere le DAT?

-     Atto pubblico notarile

-     Scrittura privata autenticata dal notaio

-     Scrittura privata semplice consegnata personalmente all’ufficio dello Stato civile del Comune di residenza del disponente.

Chi può farlo?

Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, residente nel Comune di VILLAGA

Chi è il fiduciario?

Il disponente può indicare una persona di fiducia, denominata fiduciario, maggiorenne e capace di intendere e volere, che lo rappresenta in modo conforme alla volontà espresse nelle relazioni con il medico e con le strutture sanitarie nel momento in cui il disponente non fosse più capace di confermare le proprie intenzioni consapevolmente.

 L’accettazione della nomina da parte del fiduciario avviene attraverso la sottoscrizione delle DAT o con atto successivo allegato alle DAT.

Dove?

Il servizio viene svolto presso i Servizi Demografici -ufficio di stato civile

Come avviare la procedura?

Per informazioni occorre contattare il seguente numero telefonico: 0444/88.60.37 dal lunedì’ al venerdì dalle ore 12.30 alle ore 13.30.

Come consegnare una DAT?

Il disponente deve consegnare personalmente all’ufficio dello stato civile del Comune le disposizioni anticipate di trattamento-DAT redatte in forma scritta, con data certa e sottoscritte con firma autografa.

Al momento della consegna, verrà compilato e sottoscritto un modello di istanza di consegna DAT (modello reperibile presso lo stesso Ufficio di Stato Civile).

Al disponente verrà rilasciata ricevuta di avvenuta consegna e deposito delle DAT.

Documenti da presentare

Da parte del disponente:

-     Atto/scrittura contenente le DAT e relativa fotocopia

-     documento d’identità in corso di validità e di una fotocopia dello stesso;

-     documento d’identità in corso di validità del fiduciario se indicato.

Altre indicazioni utili sulle DAT

-     Le DAT sono registrate e conservate dall’ufficio dello Stato civile del Comune di residenza.

-     Le DAT possono essere modificate o revocate dal disponente in qualsiasi momento.

-     L’interessato potrà esprimere le DAT nel modo che ritiene più opportuno, chiedendo consulenza al proprio medico di fiducia.

-     Se le DAT non contengono l’indicazione del fiduciario, o questi vi abbia rinunciato o sia deceduto o divenuto incapace, mantengono efficacia in merito alle volontà del disponente. In caso di necessità il giudice tutelare provvede alla nomina di un Amministratore di sostegno.

Costi

Il servizio è totalmente gratuito.

Normativa di riferimento

Legge 22 dicembre 2017, n.219 avente per oggetto: Norme in materia di consenso informato e disposizioni anticipate di trattamento.

Circolare n. 1/2018 del 8 febbraio 2018 prot. n.15100.area3 a cura del Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali - Direzione Centrale per i Servizi Demografici - del Ministero dell’Interno, con la quale vengono fornite le prime indicazioni operative sulla applicazione della legge n. 219/2017.

22-10-2018

NUOVO 800052662 per Segnalazione Guasti illuminazione Pubblica

24 ORE SU 24

02-10-2018