IUC IMPOSTA UNICA COMUNALE

Imposta Unica Comunale (IUC) Componente I.M.U. ANNO 2016

La base imponibile viene calcolata applicando alle rendite catastali risultanti in catasto, e rivalutate del 5%, i nuovi moltiplicatori previsti dall’art. 13 del D.L. 201/11.
Il Comune di Villaga con deliberazione di C.C. nr. 05 del 20/04/2016 ha approvato le aliquote IMU per l’anno 2016.
ALIQUOTA ABITAZIONE PRINCIPALE DI CATEGORIA A/1- A/8 –A/9 4 PER MILLE
ALIQUOTA ALTRI FABBRICATI 7,6 PER MILLE
ALIQUOTA AREE EDIFICABILI 8,6 PER MILLE
DETRAZIONE per abitazione principale € 200,00=
ABITAZIONE PRINCIPALE SOLO PER LE CATEGORIE A1, A8, A9 E RELATIVE PERTINENZE
1. Per abitazione principale, con diritto pertanto alle conseguenti agevolazioni e/o detrazioni, si intende l’unica unità immobiliare nella quale il contribuente e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.
2. Le agevolazioni sopradescritte sono rapportate al periodo dell’anno durante il quale permane la destinazione dell’unità immobiliare ad abitazione principale.
3. Sono considerate parte integranti dell’abitazione principale le sue pertinenze, ancorché iscritte distintamente in catasto, purché queste siano durevolmente ed esclusivamente asservite all’abitazione principale. Si intende per pertinenza il garage o il box o posto auto, la soffitta e la cantina, classificati nelle categorie C2, C6 e C7 ed esclusivamente una sola per categoria. Le pertinenze eccedenti (oltre una per categoria) si considerano altri fabbricati e devono pagare l’IMU applicando l’aliquota del 7,6 per mille.
La legge di stabilità 2014 ha previsto l’esenzione totale dell’IMU 2014 alle abitazioni principali e sue pertinenze per tutte le altre categorie (diverse dalle A/1, A/8 e A/9 – ville, palazzi e castelli) e per i fabbricati strumentali all’attività agricola.
I fabbricati rurali dovranno invece versare la TASI (tassa sui servizi indivisibili).
La Legge 28.12.2015, n.208 (legge di stabilità 2016) ha previsto che la base imponibile IMU è ridotta del 50% per le abitazioni concesse in uso gratuito ai parenti in linea retta entro il primo grado a condizione che il contratto di comodato sia registrato, il comodante possieda un solo immobile in Italia e che risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l’immobile concesso in comodato.
Tale agevolazione non spetta alle abitazioni di categoria A/1 A/8 e A/9.
AREE EDIFICABILI
Per le aree edificabili si informa che la Giunta Comunale con propria deliberazione n. 21 del 30/03/2016, ha stabilito i criteri di classificazione delle aree edificabili presenti nel territorio comunale e i valori di riferimento valevoli per l’anno 2016 ai fini della nuova imposta IUC come descritti nel prospetto che segue, valori che utilizza il Funzionario Responsabile del tributo come base per i controlli e gli accertamenti della componente I.M.U. ai fini del recupero dell’evasione del tributo:

 

DESTINAZIONE URBANISTICA AREA LOTTIZZATA AREA DA LOTTIZZARE

A

50MQ 25MQ
C1 60MQ 25MQ
C2 60MQ 25MQ
D1 52MQ 25MQ
D2 52MQ 25MQ
D3 52MQ 25MQ
D5 58MQ

30MQ

 TERRENI AGRICOLI
A decorrere dall’anno 2016 c’è una sostanziale modifica alla tassazione IMU dei terreni agricoli in quanto l’esenzione dall’imposta municipale propria (IMU) prevista dalla lettera h) del comma 1 dell’articolo 7 del D. Lgs. 504/92 (terreni agricoli ricadenti in aree montane o di collina ai sensi art. 15 L. 984/77) si applica sulla base dei criteri individuati dalla circolare del Ministero delle finanze n. 9 del 14 giugno 1993.
Dal 2016 pertanto l’IMU sui terreni agricoli non è dovuta in quanto il Comune di Villaga rientra tra i Comuni esenti e individuati dalla Circolare 9/93 (Comuni montani e/o collinari).
VERSAMENTI
1) per il versamento 1^ rata entro il 16 GIUGNO 2016
2) per il versamento 2^ rata entro il 16 DICEMBRE 2016
tramite: modello F24 – codice catastale L952
Il versamento minimo annuale è di € 12,00=.

SERVIZIO PER I CITTADINI
Si informano i contribuenti che sul sito internet del Comune di Villaga è inserito un link “Calcoli IMU + TASI + F24” attraverso il quale il contribuente potrà autonomamente provvedere al calcolo dell’IMU e della TASI dovute per ogni singolo immobile e da versare alle scadenze sopra indicate.
L’Ufficio Tributi rimane comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento e/o informazione per il pagamento della IMU e della TASI nei seguenti orari e giorni di apertura al pubblico:
DAL LUNEDI’ AL VENERDI’: DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00
Telefono 0444/886037 – fax 886760 e.mail ragioneria@comunevillaga.vi.it

Imposta Unica Comunale (IUC) Componente T.A.S.I. ANNO 2016

La TASI è il nuovo tributo diretto alla copertura dei costi dei servizi indivisibili, cioè i servizi erogati in favore della collettività la cui quantità non è misurabile singolarmente, ad esempio la pubblica illuminazione, la manutenzione stradale, il verde pubblico, la sicurezza locale, il servizio di protezione civile.
Il tributo non è collegato alla superficie degli immobili, bensì al valore catastale dell'immobile, quindi con le stesse regole previste per l'imposta municipale propria IMU (rendite catastali risultanti in catasto, e rivalutate del 5%, per i nuovi moltiplicatori previsti dall’art. 13 del D.L. 201/11).
Presupposto impositivo: il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa anche l'abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai fini dell'IMU, ad eccezione dei terreni agricoli
Soggetto passivo: chi possiede o detiene, a qualsiasi titolo, fabbricati, compresa l'abitazione principale, e aree edificabili, ad eccezione dei terreni agricoli.
Il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 06 del 20 aprile 2016, ha stabilito le seguenti tariffe della TASI per il 2016:

1. aliquota del 2,00 per mille SOLO per le abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9
2. aliquota dello 0 per gli altri immobili, diversi dall'abitazione principale
3. aliquota dello 1,0 per mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale
4. aliquota 0 per le aree fabbricabili
La legge 28 dicembre 2015, n. 208 (legge di stabilità 2016) ha disposto l’esenzione dalla TASI a favore delle unità immobiliari adibite ad abitazione principale del proprietario e/o utilizzatore, a condizione che non siano accatastate nelle categorie A/1, A/8 o A/9;
Pertanto per l’anno 2016 rimangono assoggettati al pagamento della TASI esclusivamente le abitazioni principali di categoria A1, A/8 e A/9 8 (abitazioni di lusso) e loro pertinenze classificate nelle categorie catastali C2, C6, C7 e i fabbricati rurali.
Per tutti gli altri immobili diversi dall’abitazione principale e per le aree edificabili la TASI anche per l’anno 2016 non è dovuta.
MODALITA' DI VERSAMENTO
Il contribuente provvederà al calcolo del tributo TASI in autoliquidazione come di consueto avviene per l’IMU, versando obbligatoriamente tramite il modello F24.
● versamento 1^ rata entro il 16 GIUGNO 2016
● versamento 2^ rata entro il 16 DICEMBRE 2016
Codici tributo: 3958 (TASI abitazione principale + pertinenze)
3959 (TASI fabbricati rurali ad uso strumentale)
DICHIARAZIONI IUC
La Dichiarazione IUC relativamente alle componenti IMU e TASI va presentata al Comune in cui sono ubicati gli immobili entro il 30 Giugno dell'anno successivo alla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta e/o tassa.

SERVIZIO PER I CITTADINI
Si informano i contribuenti che sul sito internet del Comune di Villaga è inserito un link “Calcoli IMU + TASI + F24” attraverso il quale il contribuente potrà autonomamente provvedere al calcolo dell’IMU e della TASI dovute per ogni singolo immobile e da versare alle scadenze sopra indicate.
L’Ufficio Tributi rimane comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento e/o informazione per il pagamento della IMU e della TASI nei seguenti orari e giorni di apertura al pubblico:
DAL LUNEDI’ AL VENERDI’: DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00
Telefono 0444/886037 – fax 886760 e.mail ragioneria@comunevillaga.vi.it

Imposta Unica Comunale (IUC) Componente I.M.U. ANNO 2015

La base imponibile viene calcolata applicando alle rendite catastali risultanti in catasto, e rivalutate del 5%, i nuovi moltiplicatori previsti dall’art. 13 del D.L. 201/11.
L’acconto dovrà essere calcolato in misura pari al 50% dell’imposta dovuta, calcolata sulla base della delibera per l’anno d’imposta 2014 (C.C. n. 10 del 28/04/2014).
ALIQUOTA ABITAZIONE PRINCIPALE DI CATEGORIA A/1- A/8 –A/9 4 PER MILLE
ALIQUOTA ALTRI FABBRICATI 7,6 PER MILLE
ALIQUOTA AREE EDIFICABILI 8,6 PER MILLE
TERRENI AGRICOLI 7,6 PER MILLE
DETRAZIONE per abitazione principale € 200,00=
ABITAZIONE PRINCIPALE SOLO PER LE CATEGORIE A1, A8, A9 E RELATIVE PERTINENZE
1. Per abitazione principale, con diritto pertanto alle conseguenti agevolazioni e/o detrazioni, si intende l’unica unità immobiliare nella quale il contribuente e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente.
2. Le agevolazioni sopradescritte sono rapportate al periodo dell’anno durante il quale permane la destinazione dell’unità immobiliare ad abitazione principale.
3. Sono considerate parte integranti dell’abitazione principale le sue pertinenze, ancorché iscritte distintamente in catasto, purché queste siano durevolmente ed esclusivamente asservite all’abitazione principale. Si intende per pertinenza il garage o il box o posto auto, la soffitta e la cantina, classificati nelle categorie C2, C6 e C7 ed esclusivamente una sola per categoria. Le pertinenze eccedenti (oltre una per categoria) si considerano altri fabbricati e devono pagare l’IMU applicando l’aliquota del 7,6 per mille.
La legge di stabilità 2014 ha previsto l’esenzione totale dell’IMU 2014 alle abitazioni principale e sue pertinenze per tutte le altre categorie (diverse dalle A/1, A/8 e A/9) e per i fabbricati strumentali all’attività agricola.
Queste due fattispecie imponibili (abitazioni principali + pertinenze e fabbricati rurali) dovranno invece versare la TASI (tassa sui servizi indivisibili).
AREE EDIFICABILI
Per le aree edificabili si informa che la Giunta Comunale con propria deliberazione n. 26 del 27/04/2015, ha stabilito i criteri di classificazione delle aree edificabili presenti nel territorio comunale e i valori di riferimento valevoli per l’anno 2015 ai fini della nuova imposta IUC come descritti nel prospetto che segue, valori che utilizza il Funzionario Responsabile del tributo come base per i controlli e gli accertamenti della componente I.M.U. ai fini del recupero dell’evasione del tributo:

DESTINAZIONE URBANISTICA AREA LOTTIZZATA AREA DA LOTTIZZARE

A

50MQ 25MQ
C1 60MQ 25MQ
C2 60MQ 25MQ
D1 52MQ 25MQ
D2 52MQ 25MQ
D3 52MQ 25MQ
D5 58MQ 30MQ


TERRENI AGRICOLI
Il Decreto Legge 24 gennaio 2015, n. 4, recante “misure urgenti in materia di esenzione IMU” ha classificato il Comune di Villaga COMUNE NON MONTANO e pertanto tutti i terreni agricoli sono soggetti ad IMU dal 2014.
La base imponibile viene calcolata nel modo seguente:
REDDITO DOMINICALE DEL TERRENO + 25% X il moltiplicatore 135
Per i coltivatori diretti e imprenditori agricoli professionali
REDDITO DOMINICALE DEL TERRENO + 25% X il moltiplicatore 75
VERSAMENTI
1) per il versamento 1^ rata entro il 16 GIUGNO 2015
2) per il versamento 2^ rata entro il 16 DICEMBRE 2015
tramite: modello F24 – codice catastale L952
Il versamento minimo annuale è di € 12,00=.

DICHIARAZIONI IUC
La Dichiarazione IUC relativamente alle componenti IMU e TASI va presentata al Comune in cui sono ubicati gli immobili entro il 30 Giugno dell'anno successivo alla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta e/o tassa.
Entro il prossimo 30 giugno 2015 i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali dovranno obbligatoriamente presentare la denuncia della componente IMU attestante il diritto alle agevolazioni e/o riduzioni previste per legge.
SERVIZIO PER I CITTADINI
Si informano i contribuenti che sul sito internet del Comune di Villaga è inserito un link “Calcoli IMU + TASI + F24” attraverso il quale il contribuente potrà autonomamente provvedere al calcolo della nuova componente TASI dovuta per ogni singolo immobile e da versare alle scadenze sopra indicate.
L’Ufficio Tributi rimane comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento e/o informazione per il pagamento della IMU e della TASI nei seguenti orari e giorni di apertura al pubblico:
LUNEDI’/MERCOLEDI’/ VENERDI’: DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00
Telefono 0444/886037 – fax 886760 e.mail ragioneria@comunevillaga.vi.it

Imposta Unica Comunale (IUC) Componente T.A.S.I. ANNO 2015

T.A.S.I. ANNO 2015
(Tassa sui Servizi Indivisibili)
La TASI è il nuovo tributo diretto alla copertura dei costi dei servizi indivisibili, cioè i servizi erogati in favore della collettività la cui quantità non è misurabile singolarmente, ad esempio la pubblica illuminazione, la manutenzione stradale, il verde pubblico, la sicurezza locale, il servizio di protezione civile.
Il tributo non è collegato alla superficie degli immobili, bensì al valore catastale dell'immobile, quindi con le stesse regole previste per l'imposta municipale propria IMU (rendite catastali risultanti in catasto, e rivalutate del 5%, per i nuovi moltiplicatori previsti dall’art. 13 del D.L. 201/11).
Presupposto impositivo: il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa anche l'abitazione principale, e di aree edificabili, come definiti ai fini dell'IMU, ad eccezione dei terreni agricoli
Soggetto passivo: chi possiede o detiene, a qualsiasi titolo, fabbricati, compresa l'abitazione principale, e aree edificabili, ad eccezione dei terreni agricoli.
L’acconto dovrà essere calcolato in misura pari al 50% dell’imposta dovuta, calcolata sulla base della delibera per l’anno d’imposta 2014.
Il Consiglio Comunale, con deliberazione n. 9 del 28 aprile 2014, ha stabilito le seguenti tariffe della TASI per il 2014:
1. aliquota del 2,00 per mille per le abitazioni principali e loro pertinenze;
2. aliquota del 2,00 per mille per le abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9
3. aliquota dello 0 per gli altri immobili, diversi dall'abitazione principale
4. aliquota dello 1,0 per mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale
5. aliquota 0 per le aree fabbricabili
MODALITA' DI VERSAMENTO
Il contribuente provvederà al calcolo del tributo TASI in autoliquidazione come di consueto avviene per l’IMU, versando obbligatoriamente tramite il modello F24.
● versamento 1^ rata entro il 16 GIUGNO 2015
● versamento 2^ rata entro il 16 DICEMBRE 2015
Codici tributo: 3958 (TASI abitazione principale + pertinenze)
3959 (TASI fabbricati rurali ad uso strumentale)
DICHIARAZIONI IUC
La Dichiarazione IUC relativamente alle componenti IMU e TASI va presentata al Comune in cui sono ubicati gli immobili entro il 30 Giugno dell'anno successivo alla data in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell'imposta e/o tassa.
Entro il prossimo 30 giugno 2015 i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali dovranno obbligatoriamente presentare la denuncia della componente IMU attestante il diritto alle agevolazioni e/o riduzioni previste per legge.
SERVIZIO PER I CITTADINI
Si informano i contribuenti che sul sito internet del Comune di Villaga è inserito un link “Calcoli IMU + TASI + F24” attraverso il quale il contribuente potrà autonomamente provvedere al calcolo della nuova componente TASI dovuta per ogni singolo immobile e da versare alle scadenze sopra indicate.
L’Ufficio Tributi rimane comunque a disposizione per qualsiasi chiarimento e/o informazione per il pagamento della IMU e della TASI nei seguenti orari e giorni di apertura al pubblico:
LUNEDI’/MERCOLEDI’/ VENERDI’: DALLE ORE 9.00 ALLE ORE 12.00
Telefono 0444/886037 – fax 886760 e.mail ragioneria@comunevillaga.vi.it

Aliquote IMU Anno 2013